Skip to content

Pulizia, Disinfezione e Sanificazione

Pulizia, disinfezione, sanificazione (1)
Pulizia, Disinfezione e Sanificazione
Pulizia, Disinfezione e Sanificazione

Con l’emergenza sanitaria causata dal Coronavirus (COVID-19 , Covid-Sars-2) si è nuovamente focalizzata l’attenzione sulla necessità di rendere tutti gli ambienti (di lavoro e non) salubri, con lo scopo di eliminare il virus ed evitarne in questo modo il contagio.

In questo contesto si è tornato a parlare di attività quali: pulizia, disinfezione e sanificazione, necessarie al fine di garantire una maggiore sicurezza alle persone in luoghi pubblici, aziende, abitazioni e sui mezzi di trasporto.

In questo momento, soprattutto online, cercando informazioni relative a questo argomento il numero di articoli in cui si tratta il tema è ogni giorno sempre maggiore. Molti di questi contenuti erroneamente utilizzano i termini disinfezione e sanificazione come se fossero sinonimi e, di conseguenza, oltre a creare grande confusione, anche nel linguaggio comune si sta diffondendo l’uso scorretto di queste parole.

Per questo motivo, in questo articolo vogliamo fare un po’ di chiarezza. Vedremo come questi termini vengono definiti riportando alcune loro definizioni ed andremo ad indicare alcune loro differenze.

Pulizia

Con pulizia si intendono tutte quelle procedure che hanno lo scopo di rimuovere polveri, sporco e materiale non desiderato (per esempio, residui di grasso, sostanze organiche e inorganiche) dalle superfici, dagli oggetti, da macchinari e strumenti, dagli ambienti confinati ed aree di pertinenza. È un’operazione che viene eseguita indistintamente su tutti gli oggetti e in tutti i luoghi.

Questa attività ha l’obbiettivo di eliminare tutte le sostanze visibili che rendono  visivamente sporco un locale. La pulizia di un oggetto o di un locale è resa possibile grazie ad un’azione meccanica o manuale che viene ripetuta con cadenza regolare, solitamente più volte a settimana, tramite l’uso combinato di acqua e sostanze detergenti (o prodotti specifici) per le superfici che devono essere trattate.

Rappresenta quindi un livello base di pulizia di un ambiente ed è un’attività preliminare fondamentale al fine di garantire la riuscita di operazioni quali disinfezione e sanificazione.

Disinfezione

Con disinfezione si intendono tutte quelle attività e procedure che hanno lo scopo di rendere più sani determinati ambienti confinati ed aree di pertinenza mediante la distruzione o l’inattivazione di microrganismi e agenti patogeni presenti sulle superfici e gli oggetti.

Questa attività viene eseguita quando l’obbiettivo è quello di eliminare o ridurre la carica microbica da attrezzature ed ambienti. È resa possibile attraverso l’utilizzo di mezzi che possono essere: fisici, chimici o meccanici.

Nel primo caso, ossia quello della disinfezione fisica, vengono adoperati: calore, vapore, acqua in ebollizione. Tutti elementi che, grazie alle elevate temperature, sono in grado di sterilizzare le superfici trattate. Quando si parla di disinfezione chimica invece, si intende l’utilizzo di tutte quelle sostanze antisettiche e disinfettanti, le quali grazie al principio attivo in esse contenute, svolgono la loro azione battericida. Infine, la disinfezione meccanica viene eseguita mediante l’applicazione di filtri in grado di bloccare e trattenere i microrganismi patogeni.

Questo trattamento, solo ed esclusivamente se eseguito in seguito alla regolare attività di pulizia, è in grado di eliminare tutti gli elementi che non vengono rimossi con la semplice pulizia meccanica e consente di ridurre la carica microbica presente sulle superfici. Rappresenta quindi un livello più approfondito di pulizia degli ambienti.

Sanificazione

Con sanificazione si intendono tutte quelle tecniche e procedure che rendono salubri gli ambienti attraverso il controllo ed il miglioramento delle condizioni del microclima per quanto riguarda la temperatura, l’umidità e la ventilazione ovvero per quanto riguarda l’illuminazione ed il rumore.

Questa attività garantisce un’eliminazione fino al 99,8% e la riformazione di microrganismi organici e inorganici quali: microbi, batteri, virus, agenti patogeni e/o inquinanti, spore, muffe, pollini, polveri, funghi, insetti. Elementi dannosi sia per la salute dell’uomo che per l’ambiente.

A differenza della pulizia e della disinfezione, non limita la sua azione alle superfici, ma agisce anche sull’aria presente all’interno del locale e viene utilizzata anche per la sanificazione dell’acqua.

La sanificazione è da considerare quindi come un’attività successiva alla disinfezione perché mira a rendere gli ambienti maggiormente sicuri, intervenendo anche sui sistemi di aerazione, ventilazione e temperatura.

Viene eseguita con sostanze che svolgono un’azione battericida, fungicida, virucida e deodorante in grado di decomporre ed eliminare le principali cause di infezioni e dei cattivi odori.

Per garantire una corretta sanificazione è sempre indispensabile eseguire una preliminare pulizia del locale che deve essere sottoposto al trattamento.

 

Noi di GMT G7 siamo esperti di sanificazione degli ambienti. Per eseguire questa attività ci avvaliamo di tecnologie che sfruttano le potenzialità del perossido di idrogeno stabilizzato (H2O2), dell’acido ipocloroso (HClO), del biossido di titanio (Tio2) e dell’ozono (O3) attraverso l’utilizzo di macchinari e prodotti professionali, certificati e testati, di comprovata efficacia.

Per avere maggiori informazioni sui nostri servizi di sanificazione o per qualsiasi altra necessità non esitare a contattarci compilando il form qui sotto!

error: Content is protected !!